Books

Leggere…

 anna

Le vacanze sono appena finite e tornando al solito tran tran cittadino con gli occhi e l’animo ancora pieni di natura, sole e libertà, può sopraggiungere la voglia di sperimentare cosmetici home-made fatti con ingredienti assolutamente naturali. Nulla di meglio allora di un buon libro che sia anche un’ottima guida e una piccola miniera di spunti e ricette. Il contenuto non ve lo raccontiamo per lasciarvi la gioia della scoperta. Abbiamo invece incontrato Anna Simone, una delle autrici, ed ecco cosa ci ha detto.

Come hai conosciuto la coautrice e come avete maturato l’idea di scrivere il libro?

Glorianna, la coautrice del libro, l’ho conosciuta durante una fiera di settore sul biologico e sul naturale in cui eravamo entrambe blogger ufficiali. La proposta di curare una raccolta di ricette di eco cosmesi è arrivata direttamente dalla casa editrice Macro edizioni e noi abbiamo accettato volentieri di scrivere un libro a quattro mani.

Da cosa nasce esattamente la voglia di cosmesi naturale?

a) Da esigenze pratiche b) Voglia di purezza e semplicità c) Sensibilità ai problemi eco-ambientali. La cosmesi naturale è l’alternativa alla cosmesi con ingredienti di sintesi chimica. A noi piace sperimentare e utilizzare ritrovati naturali perché sono efficaci, non fanno male alla salute, non inquinano e sono economici.

Le ricette di cui parlate nel libro prevedono l’uso di ingredienti facilmente reperibili sul mercato?

Nel libro ci sono numerose ricette “fai da te” a base di ingredienti che tutti hanno in cucina, in giardino o al massimo sono acquistabili nelle comuni erboristerie. Spieghiamo anche come scegliere i migliori prodotti di cosmetica naturale tra le infinite proposte che si trovano in commercio: non tutto quello che viene spacciato per ecologico di fatto lo è. Interessanti, secondo noi, sono poi i capitoli dedicati alla cosmetica naturale per uomini, per vip e la sezione dedicata alle erbe da coltivare sul balcone di casa, per avere a portata di mano le materie prime necessarie.

Essendo home-made i vostri prodotti non prevedono packaging ma in quali contenitori vengono conservati e soprattutto per quanto tempo si possono conservare?

Il materiale migliore per conservare i prodotti homemade è il vetro, nelle varianti di barattoli di vetro scuro e chiaro. Dipende dalla ricette, alcune vanno applicate subito, altre hanno durata di un paio di giorni, altre ancora di mesi.

Dal momento che dal 2013 in Europa c’è il divieto di commercializzare prodotti cosmetici (ecologici e di sintesi chimica) con ingredienti testati su animali, come avete testato i prodotti di cui parlate nel libro e dei quali date le ricette?

Abbiamo provato i vari mix di ingredienti naturali su noi stesse, sia per testare l’efficacia sia per essere precise sulle quantità da utilizzare nella varie ricette di scrub,impacchi, struccanti, miscele idratanti e così via.

Titolo: Cosmetici naturali

Autore: Anna Simone e Glorianna Vaschetto

Editore: Arianna editrice

Pagine:128

Prezzo: 10,80  Euro

…  Rileggere

 20160907_152833

Dopo aver scoperto come farsi un buon detergente in casa, lasciandosi guidare dalla curiosità, può essere divertente scoprire come e con cosa facevano i cosmetici in casa le nostre bisnonne. Sarà sufficiente riprendere in mano il delizioso libricino Lola Montez “L’arte della bellezza”  per ritrovarsi calati in una atmosfera d’altri tempi. Ma la cosa che rende questa lettura davvero speciale, non sono solo le ricette, non tutte a dire il vero, proponibili ai nostri giorni, bensì  la rocambolesca vicenda personale dell’autrice, splendida e spregiudicata avventuriera d’epoca. Quasi un thriller capace di tenerci col fiato sospeso fino all’ultima riga.

Titolo: L’arte della bellezza

Autore: Lola Montes

Editore: Messaggerie pontremolesi

Pagine:152

Prezzo: 10 Euro (20.000 vecchie lire)

… Il nostro e-book

milanofaperte-coverParto, non parto. Resto. No, non voglio più stare qui. Allora parto. E se poi non mi trovo? Se scopro che Milano non fa per me? Già, è questo il punto. Milano fa per me? Una domanda alla quale non è semplice trovare una risposta. Anche perchè c’è una risposta diversa per ognuno di noi, in quanto trovarsi o non trovarsi in un determinato luogo è un fatto molto personale.
E dal momento che nessuno di noi è uguale a un altro, non esiste una risposta valida uguale per tutti. L’unica verità vera è che ognuno deve trovare da solo la soluzione più adeguata al suo percorso umano e lavorativo. Una cosa però aiuta sempre: comunicare, parlare, incontrarsi e confrontarsi con chi ha già fatto esperienze analoghe. Non per ripetere lo stesso percorso ma per conoscere la nuova realtà che si vuole affrontare guardandola attraverso gli occhi di chi la vive già. Sono 20 interviste pubblicate tra il 2012 e il 2013 nel magazine on-line www.workdiary.it rilasciate da persone che a Milano vivono e lavorano e che chiunque può incontrare. Auspichiamo che possano essere d’aiuto a chi legge per scoprire qualche aspetto in più sulla Milano di oggi.

Titolo: Milano fa per te?
Autore: Settimia Ricci
Editore: Laboratorio e-book
Pagine: 85
Prezzo: 6,99 Euro su http://www.italiaebook.it/shop/milano-fa-per-te/        e nei principali store digitali (Amazon, Unilibri etc.)

English text

… Read

The holidays are just ended and returning to the usual city life, with the eyes and the mind full of nature, sun and liberty, can arrive the desire to experiment cosmetic home-made absolutely done with natural ingredients. Nothing better than a good book that is also a good guide and a small mine of recipes. The content we don’t tell you, to leave you the joy of discovery. Instead, We have met Ann Simone, one of the authors, and here is thing has told us.

How did you know the co-author and how you developed the idea to write the book?

I met Glorianna, the co-author of the book, during organic and natural industry trade fair in which both were official blogger. The proposal to take care of a harvest of recipes of echo cosmetic came directly from the house publishing Macro editions and we have gladly accepted to write a four handed book.

What is born from the desire to natural cosmetics?

a) From practical demands b) Desire of purity and simplicity c) Sensibility to the echo-environmental problems. The natural cosmetic is the alternative to cosmetic with ingredients of chemical synthesis. We like to experiment and to use natural discoveries because they are effective, they don’t hurt the health, they don’t pollute and they are economics.

The recipes of which you speak in the book involving the use of available ingredients on the market easily?

In the book there are numerous recipes “do it yoyrself” with ingredients that all have in the kitchen, in garden or available in the common erboristeries. We also explain as to choose the best products of natural cosmetics among the endless proposals that are found in commerce: not everything that is sold off for ecological of fact is it. Interesting, in our opinion, are then the chapters of natural cosmetics for men, for vip and the section  for the grass to cultivate on the balcony of house to have, if necessary, all we need.

Being home-made, your products don’t require packaging, but in which containers they are preserved and how long they can be preserved?

The best material to preserve the products homemade is the glass in the variations of dark and clear glass. It depends on the recipes, some immediately must be applied, others have lasted of a couple of days, others still of months.

From 2013 in Europe there is the prohibition to commercialize cosmetic (ecological and of chemical synthesis) products with ingredients made a will on animals. As you tested  the products described in the book?

We have tried the various mixes of natural ingredients on us same, to make a will the effectiveness and to be precise on the quantities to use in the various recipes.

… Read again

After discovering how to do a good detergent in the house, dragged by curiosity, it can be fun to discover, as and with thing, they made the cosmetic in the house our great-grandmothers. It will be enough to take back in hand the delicious book of  Lola Montez “The art of the beauty” to be in other times atmosphere. But the thing that makes indeed this special reading, is not only the recipes, some preposterous today, on the contrary personal story of the author, splendid and unprejudiced adventuress of old times. Almost a thriller able to care with the breath suspended up to the last line.

… Our e-book

To leave, or not to leave. I stay. No, I don’t want to stay here anymore. Then I leave. And if not I feel good? If I discover that Milan isn’t for me? Already it’s this the problem. Milan is for me?  It’s not simple to find an answer. Also because there is a different answer for each of us, because to be good or not to be good in a determined place is a very personal fact. And since none of us is equal to another, an equal valid answer it doesn’t exist for everybody. Only true truth is that everyone must find by himself the best solution for his human and working run.
A thing however it always helps: to communicate, to speak, to meet and to compare with those who have already experienced. Not to repeat the same run but to know the new reality. 20 interviews published between 2012 and 2013 in our on-line magazine www.workdiary.it released by people that live and work in Milan and that whoever can meet. We wish that can help you to discover some aspect of today’s Milan.