Mangiare “in trattoria”: una tradizione di nuovo in auge!

Pedigree: una mostra da non perdere alla Galleria Campari
30 Novembre 2019
E torna l’eterno dilemma: cosa regalare a Natale?
7 Dicembre 2019

Mangiare “in trattoria”: una tradizione di nuovo in auge!

a cura di Patrizia Frìsoli

Una volta le trattorie erano locali dove si mangiavamo piatti semplici,  buoni ed  abbondanti, con un servizio senza pretese in un ambiente simile a quello domestico, con prezzi che richiamavano tutti coloro che non potevano permettersi di avvicinarsi al ristorante. E’ seguito , purtroppo , un periodo  dove erano quasi scomparse, soprattutto in città.

Per questo motivo abbiamo chiesto alla nostra food-taster di indagare sul fenomeno e di verificare di persona se a Milano esiste ancora qualche trattoria vecchia maniera ed ecco il suo racconto.

Verso gli anni ’80 la dizione “trattoria” è ricomparsa prepotentemente ma… nonostante il nome i locali che lo esponevano erano veri e propri ristoranti camuffati , con una parvenza di rusticità,  porzioni da dieta , menu elaborati e prezzi altissimi. Grazie ad una cara amica ho scoperto che le trattorie “ vecchia maniera” esistono ancora.

L’Antica Trattoria di Redecesio https://www.anticatrattoriaredecesio.it/ è una meravigliosa realtà appena alle porte di Milano, a Segrate. Redecesio è una frazione di Segrate, praticamente il prolungamento della zona di Lambrate. Bisogna proprio cercarla questa Antica Trattoria perché è ben nascosta. La piccola porta introduce in uno spazio tipico: banco del bar e piccola sala. Da una porta si entra in una sala e a sua volta in un’altra. Tavoli in legno, sedie tutte diverse fra loro, tovaglia a scacchi, come da  tradizione. Sembra che il tempo si sia fermato Familiare la conduzione e familiare è l’atmosfera che si respira Il personale in sala, giovanissimo e molto gentile, ti accoglie sorridendo  consegnando subito il menu.

Questo varia a seconda della stagionalità   con prodotti rigorosamente del territorio , sempre fedele alla cucina milanese e lombarda per fortuna senza nessuna “rivisitazione”.  Gli antipasti misti  comprendono affettati vari ( prosciutto , prosciutto d’oca, pancetta, lardo, salami) che si sciolgono letteralmente in bocca, accompagnati da insalata di nervetti, bastoncini di taleggio impanati e fritti, giardiniera ed un assaggio di trippa. E già…basterebbe perché le porzioni sono piacevolmente abbondanti.

Per i primi i risotti fanno la parte del leone: al salto, alla milanese , riso in cagnon, zola mascarpone e pere, con le quaglie. Il riso, rigorosamente carnaroli, proviene da un’antica riseria della zona di Abbiategrasso. Inoltre trippa e cassoeula, pizzoccheri… insomma…dimenticatevi la dieta! La pasta fresca è preparata da loro.

Per i secondi oltre ad una favolosa orecchia d’elefante,  non possono mancare i  modeghili, lo stinco, il baccalà fritto. Perfino il purè di contorno merita. I formaggi utilizzati sia per i piatti sia come degustazione provengono dalla selezione Luigi Guffanti 1876, il miglior affinatore di formaggi italiano.

Se avete ancora un posticino nello stomaco i dolci al cucchiaio e torte casalinghe concludono il pasto. Al termine …si rimane ancora una volta piacevolmente colpiti dall’onestà del conto. A mezzogiorno c’è un interessantissimo il menù completo: primo, secondo, contorno, acqua o ¼ di vino  con soli 10 euro ( coperto incluso). La cantina offre una buona qualità di bottiglie anche se il vino sfuso della casa non è da meno.

In un ‘epoca di “ letti di rucola…”  o di  “piatti destrutturati “  un  grazie di cuore  alla Famiglia Montalbetti che , in pieno 2019, persevera nel proporre  piatti semplici e gustosi che fanno parte della nostra cultura gastronomica.

 

Cosa: 2016 Antica Trattoria di Redecesio – Certificato di Eccellenza – Vincitore 2018 – 2019

Dove: Via Trento, 15 – Redecesio di Segrate, 20090 (MI), Tel: +39 3386012131 – +39 3929547484

Quando: Tutti i giorni dalle 12 alle 15 (telefonare per prenotazioni, conferme orari e giorno di chiusura)

Info: https://www.anticatrattoriaredecesio.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *