Pedigree: una mostra da non perdere alla Galleria Campari

L’antica storia di un dolcetto rustico ma tanto buono
22 Ottobre 2019
Mangiare “in trattoria”: una tradizione di nuovo in auge!
6 Dicembre 2019

Pedigree: una mostra da non perdere alla Galleria Campari

Galleria Campari e Artissima presentano un nuovo progetto espositivo inedito, appositamente concepito per gli spazi di Galleria Campari a Milano: si tratta di “Pedigree”, la mostra personale dell’artista messicano Rodrigo Hernández (Città del Messico, 1983), vincitore della seconda edizione del Campari Art Prize alla venticinquesima edizione di Artissima, Fiera internazionale d’arte contemporanea di Torino.

Il Campari Art Prize nasce dalla collaborazione di Campari con Artissima, Fiera internazionale d’arte contemporanea di Torino. Il riconoscimento è dedicato a un artista under 35 scelto tra quelli presenti nelle varie sezioni della fiera, selezionato in base alla sua ricerca sul potere evocativo del racconto, sulla dimensione comunicativa e sulla capacità narrativa dell’opera. Il premio rimarca lo spirito imprenditoriale d’avanguardia che da sempre contraddistingue Campari e la sua storica apertura verso la ricerca artistica e la sperimentazione contemporanee.
Rodrigo Hernández, presentato nell’ambito di Artissima 2018 dalla galleria Madragoa di Lisbona, è stato selezionato da una giuria internazionale composta da Lorenzo Fusi, curatore indipendente e direttore PIAC, Fondation Prince Pierre di Monaco, Abaseh Mirvali, direttrice e capo curatrice del Contemporary Art Museum Santa Barbara e Claire Tancons, co-curatrice della Sharjah Biennal 14 lo ha premiato con la seguente motivazione: “L’artista rivisita una storia e un’estetica che trae spunto dall’iconografia Meso-americana così come dal modernismo europeo e dalle avanguardie italiane, e li reinterpreta nuovamente puntando sugli elementi e le componenti più essenziali di questi linguaggi e tradizioni. In tal modo, crea un vocabolario nuovo e unico, ma allo stesso tempo ricorda le molte storie e i riferimenti da cui ha attinto”.

 

 

La mostra, a cura di Ilaria Bonacossa, sarà visitabile fino a venerdì 14 febbraio 2020 e presenta al pubblico una preziosa raccolta di otto sculture in dialogo con una speciale carta da parati che l’artista ha realizzato come omaggio alla vicenda della famiglia Campari. Affascinato dalla storia e dalle originali testimonianze d’arte e design custodite nel museo aziendale, Rodrigo Hernández ha voluto dar vita a una narrazione che fonde realtà e immaginazione, in cui convergono la biografia del fondatore Gaspare Campari, la nascita e l’evoluzione dell’azienda, ma anche suggestioni letterarie, simbologie e una personale interpretazione della vicenda. Elementi astratti e figurativi, come ad esempio cani, edifici, uomini e macchine, si intrecciano con molteplici visioni, vecchie e nuove, significative o insignificanti, filtrate attraverso la sensibilità dell’artista. La pratica artistica di Rodrigo Hernández si esplicita mediante installazioni, sculture, disegni e dipinti che riflettono sul processo costitutivo dell’arte. Attraverso un vocabolario formale del tutto personale e unico, sospeso tra ironia e classicità, l’artista ricorre a elementi tratti dall’iconografia antica, dalla storia dell’arte e dalla quotidianità. Ispirato dall’ambiguità delle immagini, Hernández sviluppa le proprie opere lasciandosi guidare dalla propria immaginazione e dalle associazioni personali, legate spesso a suggestioni letterarie, come ad esempio i testi di Rovert Walser, Juan Rulfo e Patrick Modiano. Da quest’ultimo, in particolare da un suo scritto omonimo, prende le mosse il titolo Pedigree dato alla mostra: l’autore in questo volume parla di sé come “un cane che finge di avere un pedigree”, stimolo accolto da Hernández per ragionare sull’importanza del pedigree, certificatore di qualità.

Cosa: Pedigree, A cura di Ilaria Bonacossa

Dove: Galleria Campari, viale Antonio Gramsci 161 Sesto San Giovanni (Mi). Tel. 02 62251, e-mail galleria@campari.com,

FB e IG @galleriacampari, www.campari.com, www.camparigroup.com

Quando: Fino a venerdì 14 febbraio 2020
Visite guidate gratuite su prenotazione
Dal martedì al venerdì: ore 10.00, 11.30, 14.00, 15.30 e 17.00.
Ogni secondo sabato del mese: ore 10.00, 11.30, 14.00, 15.30 e 17.00.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *