Lo spettacolo delle Alpi a bordo del Bernina Express

Labbra morbide e profumi inediti
15 Gennaio 2019
Lo sport come attività che salva e migliora la vita
15 Gennaio 2019

Lo spettacolo delle Alpi a bordo del Bernina Express

Collega il Nord e il Sud Europa toccando aree linguistiche e culturali differenti. Possiede 55 gallerie e 196 viadotti. Le pendenze arrivano fino al 70 per mille. E a 2253 metri si trova il punto più alto, l’Ospizio Bernina, dove natura e cultura danno vita al più affascinante dei viaggi attraverso le Alpi. Inoltre, la tratta Thusis – Valposchiavo – Tirano fa parte del Patrimonio UNESCO. Stiamo parlando della ferrovia Retica, meglio conosciuta come FR, o Bernina Express, una delle più famose linee ferroviarie europee a scartamento ridotto. Non ci sono parole per definirla perchè è semplicemente unica. Oltre ad essere usata ancora come normale mezzo di trasporto, negli ultimi anni è stata sempre più un modo per vivere a pieno la natura stando comodamente seduti nelle confortevoli e calde carrozze, e guardando  attraverso i finestrini panorami, vallate, cascate e torrenti che scorrono fuori come se fosse la pellicola di un film. Le moderne carrozze panoramiche, permettono infatti di godere una vista a 360 gradi sul panorama alpino incontaminato.

Si tratta di una gita fattibile in ogni stagione in quanto il Bernina Express è attivo 365 giorni all’anno, per cui non esiste un periodo migliore o peggiore per percorrere la tratta e ogni stagione  ha il suo indiscutibile fascino: in inverno cime immacolate, in estate prati verdi incontaminati. E quindi la scelta della stagione sarà subordinata a quello che desiderate fare: se siete amanti dello sci l’inverno è il periodo che fa per voi, mentre se desiderate fare un bel trekking, magari pernottando nei rifugi, allora scegliete di farlo in primavera/estate. In ogni caso non rimarrete delusi. Ricordate comunque che esistono moltissime opzioni e varianti per vivere questa esperienza, personalizzandola a seconda delle proprie esigenze.

Se ad esempio volete fare una semplice gita in giornata,  potete scegliere di percorrere la tratta Tirano – St. Moritz limitandovi ad osservare dai finestrini il paesaggio perchè il treno va ad una velocità ridotta e quindi avrete tutto il tempo di scattare foto al panorama. Inoltre in seconda classe i finestrini si possono abbassare così non avrete lo spiacevole riflesso nello scatto.

Invece il tour  di un giorno con partenza dal capoluogo lombardo intorno all 7,30 del mattino, include il bus da Milano a Tirano/ St.Moritz, la guida e il biglietto del treno. Il pranzo è al sacco e se riuscite a portarvi panini da casa non solo risparmierete ma potrete passeggaire mangiando un panino senza dovervi fermare ad un bar.

La prima fermata suggestiva è Morteratsch dove si trova il ghiacciaio Morteratsch lungo 9km, la cui base è raggiungibile a piedi in poco più di un’ora.
Le due fermate successive sono Bernina Diavolezza e Bernina Lagalb, che conducono con delle belle passeggiate ai monti del Bernina.
L’Ospizio Bernina è una delle fermate più belle del tragitto, dove si possono ammirare il Lago Nero e il Lago Bianco, dove si trova lo spartiacque tra il Po e il Reno e, nelle giornate più limpide, si può vedere sullo sfondo la cima di Pizzo Bernina.

Poi il treno raggiunge Alp Grum e da una terrazza panoramica godrete una vista spettacolare sul Lago di Poschiavo. Il viaggio termina quando il treno passa sul viadotto circolare di Brusio e in pochi minuti raggiunge  Tirano. Il piccolo centro storico è molto carino e troverete svariati caffè dove magari riscaldarvi con una cioccolata calda, oppure potrete visitare la magnifica Basilica della Madonna di Tirano che si trova ad un solo km dal centro. Il bus per Milano riparte intorno alle 20,00.

Se invece prevferite una gita di un week end, potete raggiungere Tirano in auto, prendere il trenino scendendo a tutte le fermate che preferite, trascorrere la notte a St.Moritz e il giorno seguente riprendere il trenino scendendo di nuovo ad ogni fermata. Tra Tirano e St.Moritz ci sono circa 15 treni al giorno per cui avrete tutto il tempo di godervi i paesaggi e anche di fare qualche breve trekking.  A voi la scelta. Non dimenticate infine che esiste il Pass UNESCO che è valido per 2 giorni, viaggi illimitati, al costo di circa 72 franchi svizzeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *