E dopo le vacanze, gradito ritorno alle tradizioni

Tutto sui cosmetici fai da te in due soli libri
6 Settembre 2016
Street style e beauty-shopping
13 Settembre 2016

E dopo le vacanze, gradito ritorno alle tradizioni

La nostra food taster, milanese doc, ci racconta la storia del Brellin

 

elbrellin4

 

di Patrizia Frìsoli

Uno degli angoli più romantici di Milano è il Vicolo dei Lavandai, una piccola viuzza che si affaccia sull’Alzaia del Naviglio Grande. In questo vicolo sembra che il tempo si sia fermato e si riesce a respirare l’aria della “…cara, bela e vecia Milan…” All’angolo, al civico 14 sorge un ristorante storico, El Brellin arrivato indenne ai giorni nostri nonostante le mode esotiche  che hanno influenzato i locali di questa sponda del Naviglio. Tutto richiama la storia della nostra città a partire dal nome: il “brellin” era l’asse di legno  dove le lavandaie s’inginocchiavano per lavare i panni sulle brelle di pietra, ancora  oggi ben visibili. L’edificio settecentesco  che ora accoglie il ristorante era un’antica drogheria dove le lavandaie comperavano il sapone, le spazzole e, chi poteva permetterselo, anche l’acqua calda per risciacquare i panni dei signori milanesi. Il ristorante si trova in una casa molto antica, a più piani, con soffitti a cassettoni  ed i camini d’epoca. Un’altra caratteristica storica è la ricca collezione di giochi dell’Oca che fa parte dell’arredamento delle due sale al piano terra. A queste, durante il periodo primaverile-estivo, si aggiunge il giardino esterno. Il menu, oltre a piatti esotici e alla moda,  offre i piatti tipici   milanesi e lombardi: risotto alla milanese con salsa al midollo, il risotto alle ortiche e Branzi  filante ed  ai raviolacci alla cassoeula per i primi; la mitica cotoletta  alla milanese con l’osso e fritta nel burro chiarificato, la cassoeula, il rustin negàa o  gli ossibuchi con gremolata serviti come piatto unico, insieme al risotto. I dolci sono tutti di produzione propria. Per raggiungere il ristorante vi consiglio di  lasciare l’auto verso la Darsena e poi raggiungere il ristorante a piedi, camminando lentamente e soffermandovi davanti alle vetrine dei negozietti. Sarà un ottimo preludio ad una serata speciale, lontana dalla consueta frenesia meneghina.

 

 

 

brellin3

 

 

Dove: Al Brellin, Vicolo dei lavandai n. 14

Cosa: Cucina tipica milanese

Quando: tutti i giorni dalle 12.30 alle 15 – dalle 19.30 alle 23

Perché: per riscoprire l’anima vera della città

Info: tel. 02.58101351 si consiglia prenotazione anticipata

Comments are closed.